Skip to content
Kinedin®

Stanchezza fisica

Stanchezza cronica e astenia

La parola astenia, deriva dal greco “asthéneia” e si traduce letteralmente come “mancanza di forza”.

L’astenia, dunque è quella sensazione di spossatezza che sembra senza soluzione e che, insieme alla stanchezza prolungata e costante (stanchezza cronica), è una condizione molto frequente in tutta la popolazione, non solo adulta. Chi ne soffre lamenta anche dolori muscolari e articolari, spesso migranti, un sonno non ristoratore, cefalee frequenti e ansia.1

1. https://www.msdmanuals.com/it it/professionale/malattie neurologiche/ sintomatologia-dei-disturbi-neurologici/astenia

Le persone spossate generalmente si sentono prive di energie e faticano a rimanere concentrate anche durante lo svolgimento delle attività più semplici e meno impegnative.

La condizione di spossatezza non è una malattia o un disturbo, bensì un sintomo che può manifestarsi in seguito a cause o fattori “stressor” cioè eventi, abitudini e situazioni di svariata origine, che sottopongono l’organismo a una continua tensione fisica o emotiva. Il nostro organismo, pur essendo attrezzato per rispondere a questi stimoli, non sempre ci riesce, e può letteralmente soccombere allo stress.

Ecco i principali fattori che generano stress sono sedentarietà, eccesso di attività fisica, elevata percezione delle preoccupazioni, pressioni emotive intense, condizioni familiari/lavorative difficili, scorretta alimentazione.

Consigli e sostanze utili

Guarire da questa condizione di di perdurante spossatezza dipende naturalmente dalla risoluzione delle cause che l’hanno generata. Per contrastare queste manifestazioni nel modo più completo possibile, però, può essere utile integrare la normale dieta con vitamine, minerali ed altri principi attivi.

Integrare la dieta con le vitamine del gruppo B e D, e con sali minerali, offre un supporto fondamentale nel percorso di recupero di vitalità ed energie.

Vitamina B6

è coinvolta in moltissime reazioni metaboliche, contribuisce alla sintesi di molecole fondamentali per il buon funzionamento del Sistema Nervoso Centrale.2
2. McEvoy GK, ed. AHFS Drug Information. Bethesda, MD: American Society of Health-System Pharmacists, 1998.

Vitamina B1 (Tiamina)

come le altre vitamine del gruppo B svolge un ruolo importante, oltre che nel metabolismo energetico, anche nella trasmissione degli impulsi nervosi al muscolo.3

3. WaldenlindL. Studies on thiamine and neuromuscular transmission. Acta PhysiolScandSuppl 1978;459:1-35.

Vitamina B2 e B5

un ridotto apporto di vitamina B2 induce una riduzione del consumo di ossigeno4, una carenza della B5 provoca un senso di stanchezza, mal di testa e debolezza muscolare. Un’adeguata integrazione di questi elementi può essere utile nel contrasto di questo tipo di malessere.5

4. van derBeek, E. J., van, DokkumW., Schrijver, J., Wedel, M., Gaillard, A. W., Wesstra, A., van de Weerd, H., and Hermus, R. J. Thiamin, riboflavin, and vitaminsB-6 and C: impact of combinedrestricted intakeon functionalperformance in man. AmJ ClinNutr1988;48(6):1451-1462
5. Devries MC, Phillips SM. Creatine supplementation during resistance training in older adults -a meta-analysis. Med Sci Sports Exerc2014;46(6):1194-203

Vitamina D3

ha un ruolo di sostegno delle difese immunitarie, soprattutto in abbinamento con elementi come zinco e magnesio, che contribuiscono a preservare la funzionalità dei muscoli.

Altre sostanze utili:

Creatina

E’ un derivato di un amminoacido normalmente presente nel nostro organismo ed è utilizzato nei muscoli per rigenerare energia nei primi momenti della contrazione muscolare.5

5. Devries MC, Phillips SM. Creatine supplementation during resistance training in older adults -a meta-analysis. Med Sci Sports Exerc2014;46(6):1194-203

Carnitina

è un amminoacido presente in tutti i muscoli dell’organismo umano compreso quello cardiaco, e gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento del fisiologico del tono muscolare. Inoltre, si è dimostrata utile nell’attenuare la stanchezza e l’affaticamento in particolare nelle persone anziane.6

6. Pistone G, Marino A, Leotta C, et al. Levocarnitineadministrationin
elderlysubjectswith rapidmuscle fatigue: effecton body composition,
lipidprofileand fatigue. DrugsAging 2003;20:761-7

Leucina

è un amminoacido coinvolto nella formazione del muscolo e si è dimostrata utile anche per lenire l’indolenzimento muscolare, che è una delle manifestazioni della stanchezza cronica.7,8

7. Zanetti, M., Barazzoni, R., Kiwanuka, E., and Tessari, P. Effectsof branched-chain enrichedamino acids and insulinon forearmleucine kinetics. ClinSci (Lond) 1999;97(4):437-448
8. reer, B. K., Woodard, J. L., White, J. P., Arguello, E. M., and Haymes, E. M. Branched-chain amino acid supplementationand indicatorsof muscle damageafter endurance exercise. Int.JSport NutrExerc.Metab2007;17(6):595-607.

Blog